Le piante sacre: allucinogeni di origine vegetale – Gilberto Camilla (2003). Torino: Nautilus, 323 p. : ill. , 23 cm.

Molti sono gli strumenti che modificano la coscienza e forse il più importante di tutti, per antichità, per universalità, è stato l’uso di vegetali psicoattivi: in ogni parte del mondo sono diffuse piante e funghi il cui consumo produce visioni, allucinazioni e profondi stati emozionali diversi. In tutti i continenti sono esistite – e continuano a esistere – culture che utilizzano questi vegetali per trascendere la realtà ordinaria. La razza umana li ha immediatamente utilizzati; “immediatamente” nel senso di “senza mediazione”: non vi era bisogno di particolari elaborazioni per accettarli, perché essi erano “cibo”, un qualcosa da immettere nel corpo per vivere. Questa eredità biologica, senza distinzione di razza o popolo, non ha alcun bisogno di particolari spiegazioni circa la sua utilità: queste sostanze stimolano la mente, e l’uomo ha imparato nella fondamentale lotta per la sopravvivenza che con le sole mani, le sole gambe, il solo corpo, non può vincere: lo può solo con la mente, con la coscienza.

Gilberto Camilla è uno storico, ricercatore e psicoanalista, ha esercitato la professione di Psicoterapeuta sino al 1992, è tra i fondatori della SISSC (Società Italiana Studio Stati di Coscienza) di cui è attualmente presidente. Dal 1994 Direttore Scientifico della rivista “Altrove”, è autore di libri e di numerosi contributi a svariate pubblicazioni tra le quali ricordiamo: La canapa indiana fra ebbrezza divina ed ebbrezza profana, 1996 – Ecstasy, fra psicoterapia, technosballati e neuroscienze, 2000 – Hofmann, Scienziato alchimista. Tributo allo scopritore dell’LSD, 2001 – Psicofunghi italiani, 2003 – Le Piante Sacre, 2003 – Pionieri della Psichedelia (con F. Gosso), 2004 – Sciamanismo e Stregoneria (con M. Centini), 2005 – Allucinogeni e Cristianesimo (con F. Gosso), (2007).

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.