Conversazioni con gli angeli: la realtà del mondo spirituale – Emanuel Swedenborg (1998). Roma: Edizioni Mediterranee, 166 p. : ill. ; 24 cm.

Lungo tutti i ventisette ultimi anni della sua vita, Swedenborg esplorò i regni del cielo e dell’inferno e discusse con gli angeli circa la natura della vita e della morte, e con le entità o spiriti infernali. I resoconti raccolti in queste pagine sono tratti da alcune sue opere e riuniti per argomento.

Emanuel Swedenborg (Stoccolma, 29 gennaio 1688 – Londra, 29 marzo 1772) è stato un filosofo, mistico, teologo, medium e chiaroveggente svedese. Viene considerato da morti il precursore dello spiritismo. Nella prima parte della sua vita ebbe una carriera prolifica come scienziato e inventore: si occupò di chimica, anatomia, matematica, filosofia, musicologia, alchimia, e si diceva che parlasse fluentemente ben undici lingue. All’età di 56 anni iniziò una nuova fase spirituale della sua vita, facendo esperienza dei primi sogni e di successive visioni di un mondo spirituale, in cui riteneva di comunicare con gli angeli e gli spiriti. Da quel momento iniziò ad occuparsi di teologia. La dottrina delle corrispondenze è la base del pensiero teologico di Swedenborg in cui definisce “corrispondenza” la relazione che intercorre fra le cose del nostro mondo materiale e quelle del mondo spirituale. Ogni cosa del mondo materiale ha un suo corrispettivo nel mondo spirituale, a partire dalla nostra natura umana, che è l’espressione naturale di Dio.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.