Mistici e Maghi del Tibet – Alexandra David-Néel (1965). Roma: Casa Editrice Astrolabio, 242 p. ; 21 cm.

“Subito dopo la pubblicazione del racconto del mio viaggio a Lhasa, moltissime persone. hanno espresso il desiderio di sapere cosa mi avesse spinto a vivere con i Lama, e hanno chiesto di essere informate sulle dottrine e le pratiche dei mistici e degli occultisti del Tibet. Tenterò di soddisfare la loro benevola curiosità.”

Misticismo, filosofia, occultismo ma anche magia e superstizioni. Il racconto di un viaggio nell’incredibile e proibito Paese delle Nevi, tra il deserto d’erba e le vette più alte del mondo, che è anche un percorso spirituale alla ricerca di ciò che tra i tibetani è sempre vivo: l’ideale mistico della salvezza attraverso la conoscenza.

Louise Eugenie Alexandrine David (Saint-Mandé, 24 ottobre 1868 – Digne, 8 settembre 1969) è stata una scrittrice ed esploratrice francese. Orientalista, conferenziera e instancabile viaggiatrice, nel 1904 sposa Philippe Néel. Nel 1911 l’uscita di Buddismo del Buddha coincide con la sua partenza per l’Asia. Philippe non rivedrà la moglie che nel 1926. Lei intanto si recherà in Nepal, Cina, Corea, Giappone, fino a entrare nel 1925, prima donna europea, a Lhasa, la città proibita agli stranieri. L’impresa è riportata dalla stampa di tutto il mondo e Alexandra, una volta tornata in Europa, pubblica i suoi libri più famosi: Viaggio di una parigina a LhasaIl Lama dalle cinque saggezzeMistici e maghi del TibetNel paese dei briganti gentiluomini (tutti pubblicati da Voland). Morirà ultracentenaria e le sue ceneri verranno disperse nel Gange.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.