Spiritismo e potenza medianica – Lèon Denis (1971). Roma. Edizioni del Gattopardo, 2 volumi, 21 cm.

Di mano in mano che l’uomo avanza gradatamente nella vita della cognizione, l’orizzonte di estende, e nuove prospettive si aprono dinnanzi. La sua scienza è limitata, ma la natura è senza limite. La scienza non è altro che l’insieme dei concetti d’un secolo, che la scienza del secolo seguente sorpassa e sommerge. Tutto in essa è provvisorio ed incompleto, studia le leggi del movimento, le manifestazioni della forza e della vita; pertanto non sa niente ancora delle cause agenti, nè della forza e del movimento nel loro principio. Il problema della vita le sfugge, e l’essenza delle cose resta per esso un mistero impenetrabile.

Léon Denis (Foug, 1º gennaio 1846 – Tours, 12 aprile 1927) è stato un filosofo e parapsicologo francese, dedito allo spiritismo. Con Camille Flammarion e Gabriel Delanne fu il principale esponente del movimento spiritualista francese, dopo la morte di Allan Kardec. Tenne conferenze in tutta Europa, promuovendo il credo dell’esistenza di una vita ultraterrena dell’anima, presentato nelle sue implicazioni sul piano esistenziale e delle interazioni umane. È noto come l’apostolo dello spiritismo francese.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.