La chiave dei grandi misteri: secondo Enoc, Abramo, Ermete Trimegisto e Salomone – Elifas Levi (1990). Roma: Atanòr, 263 p. ; 22 cm.

L’autore in questa opera mostra la vera religione con tali caratteri che nessuno, credente o meno, potrà disconoscere; stabilisce in filosofia i caratteri immutabili di questa verità, che è in scienza realtà, in giudizio ragione ed in morale giustizia. Infine, fa conoscere quelle leggi di natura, di cui l’equilibrio è il sostegno e mostra quanto siano vane le fantasie della nostra immaginazione dinanzi alla realtà feconda del mondo e della vita.

Eliphas Lévi, pseudonimo di Alphonse Louis Constant (Parigi, 8 febbraio 1810 – Parigi, 31 maggio 1875), è stato un esoterista francese. Fu il più famoso occultista e studioso di esoterismo dell’Ottocento.  Levi pubblicò il suo studio più importante chiamato Dogme et Rituel de la Haute Magie (Parigi 1855-56), un’opera dedicata all’analisi delle più diverse branche dell’esoterismo antico e moderno, che egli definì “scienze occulte”. Inoltre, Levi stabilì per la prima volta un rapporto preciso fra le 22 lettere dell’alfabeto ebraico e i 22 Trionfi dei Tarocchi, da lui definiti “Arcani maggiori”, indicando in queste figure la chiave per la comprensione di tutti gli antichi dogmi religiosi. Dopo quest’opera capitale, Levi pubblicò numerosi altri volumi dedicati alle tradizioni magiche e diventò il punto di riferimento principale per gli studiosi di esoterismo, non soltanto in Francia.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.