Il secondo anello del potere – Carlos Castaneda (1978). Milano: Rizzoli, 301 p. ; 18 cm.

In questa nuova tappa del suo percorso di conoscenza l’autore ci offre la visione concreta di una dimensione oscura, al di là della ragione eppure reale: quella dell’esercizio pratico della magia nella vita quotidiana, dell’ascesa iniziatica verso la perfezione e la libertà. Apprese le arti magiche che introducono nel labirinto del “mondo del potere e della conoscenza”, l’antropologo Carlos Castaneda è pronto a mettere alla prova le facoltà acquisite insieme al suo grande maestro don Juan e a sperimentarle nello straordinario universo della stregoneria applicata: la sua antagonista è dona Soledad, veggente dai poteri magici e terribili e, nello stesso tempo, espressione di quanto vi è di più profondo e misterioso nel concetto di femminilità. Potente e impenetrabile, dona Soledad sfiderà Castaneda in prove sempre più difficili, portandolo a scoprire attraverso le pratiche sciamaniche regioni inesplorate della propria interiorità.

Carlos Castaneda, in origine Carlos César Salvador Aranha Castañeda (Cajamarca, 25 dicembre 1925 – Los Angeles, 27 aprile 1998), è stato uno scrittore peruviano naturalizzato statunitense nel 1957. Castaneda studiò all’Università della California a Los Angeles conseguendo la laurea in arte nel 1962 e il dottorato in filosofia nel 1973. Con il suo primo libro Gli insegnamenti di Don Juan: una via Yaqui alla Conoscenza del 1968 Castaneda iniziò la sua carriera di scrittore con il proposito di descrivere il suo percorso di iniziazione allo Sciamanesimo mesoamericano. I suoi libri hanno venduto più di 8 milioni di copie in 17 lingue.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.