Il piccolo libro dell’ombra – Robert Bly (2003). Novara: Red, 85 p. ; 19 cm.

I furtivi ladri che compaiono nei nostri sogni, gli assassini che a volte ci procurano risvegli traumatici sono solo alcuni dei volti dell’Ombra che l’autore ci aiuta a decifrare in questo agile e acuto volume. Fu lo psicanalista svizzero Cari G. Jung a descrivere per primo le figure e gli aspetti dell’Ombra; da allora, l’attenzione per questa ‘immagine del profondo’ non ha fatto che aumentare nel vasto pubblico e in campi d’interesse più ampi dell’ambito strettamente psicanalitico. Per Robert Bly, l’Ombra è una sorta di ‘sacco’ che ciascuno porta sulle spalle e in cui ripone tutti gli aspetti della propria personalità che non gli piacciono. In questo libro, arricchito da una prefazione del noto psicanalista Claudio Rise, l’autore delinea gli itinerari che permettono di ‘svuotare’ questo sacco, di guardarsi dentro e di fare pace con la parte più nascosta di se stessi.

Robert Bly (Contea di Lac qui Parle, 23 dicembre 1926) è un poeta statunitense. Leader del Mythopoetic Men’s Movement, è anche un attivo pacifista. La sua poetica è stata influenzata dalla teoria degli archetipi di Carl Gustav Jung.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.