Esiste l’Aldilà: un’eccezionale testimonianza rigorosamente documentata – Lino Sardos-Albertini (1986). Trento: Luigi Reverditio Editore, 191 p. : ill. ; 22 cm.

La straordinaria testimonianza del colloquio tra un padre e un figlio, oltre i limiti della morte.
«Tutto ebbe origine quando, nel giugno del 1981, avenne un fatto terribile per la mia famiglia…», cosi introduce la sua testimonianza Lino Sardos Albertini. Andrea, il figlio ventiseienne in procinto di laurearsi in legge, parte da casa per qualche giorno di vacanza prima dell’ultimo esame… «Da quel momento non abbiamo più avuto da lui nessuna notizia». La scomparsa getta il padre in uno sconforto disperato. Circa due anni dopo, quasi casualmente, entra in contatto con una sensitiva, la signora Anita e, attraverso di lei, riesce a comunicare col figlio che gli rivela di essere stato assassinato a Torino durante una rapina. Segue un periodo di affannosa ricerca del corpo, localizzato nel Parco del Valentino, alle rive del Po; ricerca che si rivelerà in sé infruttuosa ma in realtà fecondissima perché nel lungo, amorevole dialogo tra padre e figlio – attraverso la medium – si viene definendo il vero scopo di quel rapporto ritrovato: annunciare al mondo che esiste l’aldilà.
Lino Sardos Albertini accetta di sostenere la “missione” di Andrea e il risultato è questo libro. Fatti, circostanze, prove, segni vi sono descritti con commovente scrupolo, lo stesso che induce a riportare i “verbali” dei colloqui, così inquietanti e meravigliosi, tra l’aldilà e l’aldiquà.
Nello stesso tempo l’ansia religiosa spinge il padre a sottoporre al vaglio della Chiesa, e della propria coscienza cristiana, ogni aspetto di un’esperienza di cui è pronto a riconoscere le insidie. Infine il dramma della morte del figlio si trasforma, da scandalo e inaccettabile tormento, in mistero di fede. Una storia avvincente di dolore, di fede e di speranza, un annuncio rivolto al mondo: esiste l’aldilà.

Andrea Sardos Albertini (Trieste, 29 luglio 1955 – Torino, giugno 1981) è stato un pallavolista italiano, di ruolo schiacciatore, ma certamente più noto per le circostanze della sua scomparsa nei primi anni ottanta, oggetto sia di un lungo caso di cronaca e, soprattutto, di alcuni dibattiti nella ricerca sui fenomeni paranormali.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.