Antiche fiabe russe – raccolte da Aleksandr Nikolaevic Afanasjev; traduzione di Gigliola Venturi; prefazione di Franco Venturi (1953). Torino: Einaudi, 675 p., [8] .c. di tav. : ill. ; 23 cm.

L’uccello di fuoco e la principessa Vassilissa, Il vampiro, L’anello magico, Storie di streghe, La montagna d’oro: sono alcune delle fiabe raccolte in questo volume. Esse nascono da una estrema varietà di motivi ispiratori. Dalle imprese che principi valorosi devono superare per liberare principesse prigioniere, alle vicissitudini di belle fanciulle perseguitate da matrigne; dagli impicci in cui si cacciano i contadini tonti alle astuzie delle bestie parlanti, dei lupi e dei cavalli fatati, passano in rassegna le mille forme in cui nei secoli si è espressa la fantasia popolare slava. I principi sono qui figli di zar, la campagna è l’immensa pianura russa, i palazzi hanno cuspidi splendenti, tutto ha il sapore di una favolosa terra lontana.

Aleksandr Nikolaevič Afanas’ev (Bogučar, 11 luglio 1826 – Mosca, 23 settembre 1871) è stato uno scrittore e linguista russo. È il più famoso dei folcloristi russi dell’Ottocento ed è conosciuto soprattutto per aver raccolto in un volume le fiabe della sua patria.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.