Astrologia lunare: una ricostruzione dell’antico sistema astrologico – Alexandre Volguine (1981). Roma: Edizioni Mediterranee, 160 p. : ill. ; 21 cm.

La Luna è considerata, sia nelle antiche religioni mediterranee che nei sistemi di pensiero indiano e cinese, un astro di importanza pari a quella del Sole. Partendo dallo studio di queste tradizioni, l’autore ha studiato l’influenza della Luna, giungendo a conclusioni simili a quelle delle antiche religioni. Tralasciando il lato magico e folcloristico, Volguine sintetizza le discipline “lunari” antiche e moderne mettendo a punto un sistema di domificazione lunare che, adoperato unitamente ai sistemi astrologici tradizionali, permette, anche con esempi pratici, di redigere un oroscopo completo.

Alexandre Volguine (Novaja-Praga, Ucraina, 3 marzo 1903 -Nizza, 23 giugno 1976), uno dei più grandi astrologi del nostro tempo, fondò nel 1927 «La Revue franeaise d’Astrologie» e nel 1938 «Cahiers astrologiques». Durante gli anni della seconda guerra mondiale Volguine visse la triste esperienza della deportazione nel campo di concentramento nazista di Mauthausen, dove ebbe modo di predire a Jacques Bergier – divenuto poi celebre come coautore di II mattino dei maghi – la data esatta in cui gli Americani sarebbero entrati nel campo: 5 maggio 1945. Tra le opere più importanti di A. Volguine ricordiamo: L’esoterismo dell’Astrologia (Xenia, 1996), Astrologia lunare (trad. it. Roma 1981), Tecnica delle rivoluzioni solari (trad, it. Milano 1980), Il metodo astrologico degli encadrements (trad. it. Milano 1990), Gastrologie chez les Mayas et les Aztèques (1956), Journal d’un astrolo-gue (1957), Le symbolisme de l’Aigle (1958), L’interprétation astrologique des rèves (1977).

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.