Mundus Subterraneus In XII Libros Digestus – Athanasius Kircher (1668). Janssonio Waesbergiana, ed. – Amsterdam.

“The Mundus subterraneus, forse il più popolare delle opere di Kircher. La base e l’impetto di Kircher lo porta in Sicilia nel 1637-38, dove ha assistito un’ eruzione dell’Etna e Stromboli. Ha preceduto il lavoro con la propria narrazione del viaggio, compresa la sua spettacolare discesa dal Vesuvio al suo ritorno in Italia. Ma il lavoro non è solo geologico. Kircher continua con fantastiche speculazioni circa l’interno della terra, i suoi laghi nascosti, i suoi fiumi di fuoco, e dei suoi strani abitanti. I temi principali sono la gravità, la luna, il sole, le eclissi, le correnti oceaniche, le acque sotterranee e gli incendi, la meteorologia, fiumi e laghi, idraulica, minerali e fossili, giganti sotterranei, bestie e demoni, veleni, la metallurgia e le miniere, l’alchimia, il seme universale e la generazione di insetti, erbe, la medicina astrologica, la distillazione, e fuochi d’artificio. In questo lavoro si rivela la propria esperienza con la palingenesi. Gran parte delle offerte di lavoro sono con l’alchimia. “[Merrill].

Athanasius Kircher (Geisa, 2 maggio 1602 Roma, 28 novembre 1680) è stato un gesuita, filosofo, storico e museologo tedesco del XVII secolo.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA (diverse edizioni) e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.