Le pietre di Ica – Cornelia Petratu, Bernard Roidinger (1996). Roma: Edizioni Mediterranee, 199 p. : ill., tav. ; 21 cm.

In una biblioteca di pietre la storia misteriosa di una “umanità diversa” vissuta 65 milioni di anni fa. Gli autori illustrano una scoperta sensazionale, che comporta la necessità di riscrivere la storia dell’uomo sul pianeta Terra. Si tratta di una vera e propria glittoteca – biblioteca di pietre incise – che traccia una storia di una umanità vissuta 65 milioni di anni fa. Ica è una località del Perù, sul fiume omonimo, non lontano dai famosi altipiani di Nazca, sui quali sono state rinvenute le piste figurate che secondo alcuni potevano essere utilizzate dagli extraterrestri. Un nuovo grande mistero, dunque: una storia delle origini dell’uomo finora assolutamente sconosciuta, che gli Autori comprovano con il sostegno di ampie ricerche scientifiche. La scoperta di questa straordinaria eredità della preistoria è stata fatta dal Dr. Javier Cabrera, il quale cura l’imponente raccolta di pietre ed espone qui i suoi studi e le sue rivoluzionarie ipotesi. Un libro che invita ad un fantastico viaggio nel passato o ad una meravigliosa avventura spirituale.

Cornelia Petratu, nata a Bucarest, ha studiato Scienza della Comunicazione, Scienze Politiche e Romanistica a Monaco di Baviera. Nella sua attività professionale (Süddeutsche Zeitung e Bayerischer Rundfunk) si è occupata di temi contemporanei. Attualmente lavora per Radio Free Europe/Radio Liberty.

Bernard Roidinger ha studiato Filosofia e Psicologia a Buenos Aires. È cofondatore e Direttore della Società di studi argentino-tibetani e del Centro di Studi Biopsicofisici. Ex membro del centro Lahiri Mahasaya di studi Yoga-Vedanta e socio della Società internazionale di Psicologia del Profondo.

Il libro, edito dalle Edizioni Mediterranee, è disponibile in versione cartacea.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.