L’Eresia templare – Sabina Marineo (2008). Roma: Venexia, 192 p. : ill. ; 22 cm.

Dopo molti anni di ricerche e studi sull’Ordine del Tempio, la potente organizzazione monastico-militare a livello europeo e con sede a Gerusalemme, l’autrice svela un’ipotesi molto vicina alla realtà dei fatti sul vero scopo dei Templari e sulla sua cerchia interna eretica, le cui radici antichissime affondano nella terre del Medio Oriente ed Egitto. Un lavoro magistrale ed approfondito su uno degli ordini religiosi cavallereschi più famoso di tutti i tempi.

Sabina Marineo è nata a Venezia. Ha studiato Lingue e Letterature Straniere e Lettere e Filosofia. L’incontro con il teatro e, in particolare, con la commedia del Cinquecento vissuta attraverso la geniale mediazione del regista Poli è stato per lei fondamentale: le ha permesso di penetrare spiritualmente in quel mondo perduto del passato che è lo splendido Rinascimento veneziano: l’epoca carnale e il tempo della magia, il trionfo dell’arte, il risveglio della coscienza umana nell’universum hanno parte molto importante nella sua formazione.
In Italia ha lavorato come attrice di teatro, traduttrice e autrice di romanzi e racconti. Oggi vive a Monaco di Baviera.
Archeologia, egittologia di confine, mitologia, enigmi insoluti, origine e sviluppo delle società segrete e delle dottrine esoteriche occidentali costituiscono da anni i suoi ambiti di ricerca.

Il libro, edito da Venexia, è disponibile in versione cartacea e digitale.