La mitica città di Rama – Giancarlo Barbadoro e Rosalba Nattero (2014). Aosta: Keltia, 176 p. ; 20 cm.

I Popoli autoctoni di tutti i continenti conservano un bagaglio tradizionale costituito da miti, leggende, usanze e riti, spesso conservati e trasmessi dagli sciamani. Succede tra gli Apache, tra gli aborigeni australiani o africani, e succede anche in Europa.
Molto spesso le scuole sciamaniche dei Popoli naturali trasmettono i loro insegnamenti a mezzo di leggende allegoriche che celano significati profondi, riferiti a esperienze spirituali. Ma la leggenda può rivelarsi anche come un veicolo per raccontare eventi salienti della storia dell’umanità.
Secondo Platone le leggende non sarebbero solo favole, ma nasconderebbero fatti realmente accaduti nel lontano passato, come nel mito di Fetonte. Heinrich Schliemann, il famoso archeologo tedesco, sembra dargli ragione poiché scoprì la città di Troia seguendo un mito.
La leggenda della città di Rama, una mitica città ciclopica che sarebbe esistita in epoche arcaiche nella Valle di Susa, è stata trasmessa di generazione in generazione dalle “Famiglie celtiche” delle valli piemontesi. Ma le recenti scoperte portano a pensare che non si tratti solo di una leggenda e sembrano dare corpo a quello che per secoli è stato considerato solo un mito.

Giancarlo Barbadoro (Vercelli, 12 gennaio 1943 – Torino, 6 agosto 2019) è stato un giornalista, scrittore, poeta, musicista e conduttore radiotelevisivo. Il suo campo di studi principale è quello delle tradizioni celtiche e preceltiche e dei Popoli naturali (o popoli indigeni) del pianeta nel loro aspetto filosofico e mitologico.

Rosalba Nattero è una musicista, giornalista, scrittrice, speaker radiofonica e conduttrice televisiva. Il suo grande interesse per la cultura celtica e le antiche tradizioni sciamaniche la portano a viaggiare per il mondo a contatto con le culture autoctone del pianeta, da cui trae continui spunti per le sue ricerche, che riversa nella sua attività di musicista e di scrittrice.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.