Le promesse dell’equinozio: Memorie 1, 1907-1937 – Mircea Eliade; a cura di Roberto Scagno (1995). Milano: Jaca book. 349 p. ; 23 cm.

Presentiamo qui al lettore italiano la prima parte dei “ricordi” eliadiani, il periodo di formazione intellettuale, vero e proprio “percorso iniziatico”, in cui appaiono rivelazioni, tentazioni, “ossessioni” e costanti: l’immaginazione fantastica a un tempo rifugio spirituale e riserva di creatività, il rischio dell’enciclopedismo erudito e quello dell’abbandono al successo letterario raggiunto, l’educazione della volontà attraverso una disciplina autoimposta di ascesi della conoscenza, la lotta contro la minaccia annichilente del Tempo.

Mircea Eliade (Bucarest, 13 marzo 1907 – Chicago, 22 aprile 1986) è lo storico delle religioni e mitologo tra i più eminenti del Novecento, esperto in particolare di sciamanesimo, yoga e dei rapporti tra magia e alchimia. Le sue opere principali e più famose sono state: Lo sciamanesimo e le tecniche dell’estasi (1951); Lo yoga. Immortalità e libertà (1954); Alchimia asiatica, (1935-1937); Arti del metallo e alchimisti, (1956); Il sacro e il profano, (1956).

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.

error0
Tweet 20
fb-share-icon20