Planetario: simboli, miti e misteri di astri, pianeti e costellazioni – Alfredo Cattabiani (1998). Milano: CDE, 442 p. : ill. ; 23 cm.

Fin dall’antichità gli uomini, osservando il cielo notturno, hanno riconosciuto fra i pianeti e le stelle immagini fantastiche: l’Ariete, la Vergine, lo Scorpione, Orione, il Cane, il Cigno… Queste ottantotto figure mitiche, alle quali da sempre sono associati segni zodiacali, tradizioni religiose, usanze popolari, sono tuttora adottate convenzionalmente dagli astronomi per identificare le costellazioni. In “Planetario” Alfredo Cattabiani affronta un viaggio virtuale nel firmamento simbolico, in cui si ritrovano tracce delle civiltà mesopotamiche, egizia e greca, per dipingere un affresco mitico-astronomico che fa da fondo alla cultura occidentale. Corredato da cartine astronomiche che ne facilitano la lettura, scritto con rigore scientifico, ma anche con uno stile chiaro e accattivante, questo libro è la prima opera completa sulla remota cultura umana che si è sviluppata intorno alle stelle e, al tempo stesso, una guida pratica e originale per osservare il cielo a occhio nudo – come facevano gli antichi – e coglierne le eterne suggestioni.

Alfredo Cattabiani (Torino, 26 maggio 1937 – Santa Marinella, 18 maggio 2003) è stato uno scrittore, giornalista e traduttore. Già direttore editoriale di alcune case editrici, ha ideato e condotto molti programmi su Radio Rai. Ha studiato storia delle religioni, simbolismo e tradizioni popolari, temi principali delle sue numerose pubblicazioni, tra le quali ricordiamo: Calendario (1988), Lunario (1994), Erbario (1994), Bestiario segreto (1995), Florario (1996), Planetario (1998), Breve storia dei giubilei (1999), Volario (2000), Zoario (2001), Acquario (2002).

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.