La creatività dello spirito: un’introduzione alle religioni australiane – Mircea Eliade (1979). Milano: Jaca book, 169 p. ; 23 cm.

L’Australiano ha bisogno di vivere in un “mondo” reale, ovvero in un territorio articolato, carico di significato e ricco di risorse, formato, arricchito e consacrato da Esseri sovrannaturali. Un tale “mondo” ha un “centro” o una struttura e, per questo motivo, è orientato, non è un caos, un vuoto amorfo e sconcertante. La comparsa del mondo, delle piante, gli animali e gli uomini, è il risultato di una storia sacra scrupolosamente conservata nei miti e periodicamente rinnovata nelle cerimonie segrete.

Mircea Eliade (Bucarest, 13 marzo 1907 – Chicago, 22 aprile 1986) è lo storico delle religioni e mitologo tra i più eminenti del Novecento, esperto in particolare di sciamanesimo, yoga e dei rapporti tra magia e alchimia. Le sue opere principali e più famose sono state: Lo sciamanesimo e le tecniche dell’estasi (1951); Lo yoga. Immortalità e libertà (1954); Alchimia asiatica, (1935-1937); Arti del metallo e alchimisti, (1956); Il sacro e il profano, (1956).

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.