Il cantico dei cantici e la tradizione cabalistica – Giuseppe Abramo, Nadav Eliahu Crivelli (1999). Foggia: Bastogi, 171 p. : ill. ; 23 cm.

Il Cantico dei Cantici è un testo particolare, un poema d’amore idillico, d’intense tonalità romantiche, a volte perfino erotiche, ben diverso da tutti gli altri testi canonici. La lettura in chiave cabalistica è diretta a confermare l’idea-guida che vede nel Cantico il “manuale” della perfetta unione, e che propone la via del ritrovamento della propria polarità opposta. Non a caso, quindi, il libro parla di “sacralizzazione dell’Eros” o di quello che, senza aver paura delle parole, potrebbe esser definito come “tantrismo biblico” che porta a vivere, nell’ambito dell’unione, una gioia sia fisica che spirituale, irraggiungibile con altri sistemi.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.