Babilonia: centro dell’universo – Giovanni Pettinato (1988). Milano: Rusconi, 315 p., [8] c. di tav. : ill. ; 22 cm.

Babilonia era la «perla dei regni», come la definì il profeta Isaia, ma anche «la meretrice con la quale fornicarono tutti i re della terra», come asserisce Giovanni nell’Apocalisse. È questa la base del mito di Babilonia, ma la realtà storica è ben diversa. Questo libro lo dimostra efficacemente narrando la formazione, lo splendore e la fine del regno babilonese, culla di una fra le massime civiltà del mondo antico e prima città con caratteristiche definite; crocicchio di tutte le strade, crogiolo di popoli, punto di riferimento per scienziati e sacerdoti, mercanti e conquistatori.
Giovanni Pettinato, uno specialista che dimostra anche doti di ottimo scrittore, ricostruisce organicamente i fatti storici che si sono succeduti nella Fertile Mezzaluna: dal predominio dell’Assiria all’arrivo dei Caldei, dalle conquiste di Assurbanipal alla distruzione di Ninive, dall’eccezionale personalità di Nabucodonosor – sovrano illuminato, «re della giustizia» e difensore delle arti – alle prime avvisaglie della crisi fatale provocata da Ciro e dai Persiani. Viene così rievocato in modo esemplare il vero volto di Babilonia, il mito di una città e di un popolo che hanno saputo scrivere pagine famose della nostra storia.

Giovanni Pettinato (Troina, 24 settembre 1934 – Roma, 19 maggio 2011) è stato uno storico e assiriologo italiano, specializzato in lingue mesopotamiche mediorientali. E’ stato professore ordinario presso l’Università “La Sapienza” di Roma e direttore della commissione per i Dizionari Sumerici e Assiri dell’Unione Accademica Nazionale. E’ autore di diversi volumi specialistici sulla civiltà sumerica e assiro-babilonese, nonché di edizioni di testi cuneiformi nei musei di Londra, Baghdad e Istanbul.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.