L’ideologia tripartita degli Indoeuropei – Georges Dumézil; prefazione di Julien Ries (1988). Rimini: Il Cerchio, 155 p. ; 22 cm.

L’ideologia tripartita degli Indoeuropei costituisce una sintesi completa ed accessibile degli studi di Georges Dumézil, che hanno rivoluzionato la nostra conoscenza delle antiche civiltà euro-asiatiche. La struttura fondamentale del pensiero religioso e sociale delle popolazioni uscite dalla comune radice indoeuropea , dall’Irlanda all’India, la tripartizione sociale in Sacerdoti, Guerrieri e Contadini che è presente nelle origini di Roma così come nei miti iranici, germanici e celti, si rivela essere lo specchio di un’armonia divina, in cui gli stessi dèi sono così suddivisi, classificati e diversamente adorati. È la dimostrazione di come, nelle civiltà tradizionali, anche l’aspetto sociale e politico dipenda radicalmente dalla dimensione mitico-religiosa, e il mondo del divino diviene l’archetipo che dà forma a tutta la società degli uomini.

Georges Dumézil (Parigi, 4 marzo 1898 – Parigi, 11 ottobre 1986) è stato uno storico delle religioni, linguista e filologo francese. Dumézil è universalmente noto per le sue teorie sulla società, l’ideologia e la religione degli antichi popoli indoeuropei, sviluppate comparando tra loro i miti di quei popoli: egli vi scoprì una struttura narrativa identica che per Dumézil rifletteva essenzialmente un’identica visione della società e del mondo, caratterizzata in particolare da una tripartizione funzionale, ovvero la funzione sacrale e giuridica, la funzione guerriera e la funzione produttiva. Oltre che nei miti, questa struttura si ritrova, secondo Dumézil, anche nell’organizzazione sociale di alcuni popoli indoeuropei, a cominciare dalle caste dell’India.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro, scrivici direttamente tramite Whatsapp qui o via email a questo link.