L’ anima scientifica: simbolismo e funzione nella scienza – Giuseppe Sermonti (1994). Chieti: M. Solfanelli, 127 p. ; 21 cm.

In questo libro ho cercato di affrontare il tema Scienza e Realtà, argomento assolutamente inarrivabile, perché le due parole sono ormai intrichi inestricabili. Mi sono provato a ricostruire che cosa si intendesse per Scienza, ma ho rinunciato del tutto a definire la Realtà. Ho incontrato per lo meno tre Scienze: una Scienza di fatto, una Scienza mitica e quella che mi pare risponda al senso migliore, originale della Scienza, una sapienza contemplativa di cui la Scienza positiva e quella mitica sono piuttosto il tradimento che la continuazione. Alla fine propongo un recupero, e d’altro canto che cosa altro avrei potuto proporre dopo la mia premessa? È un recupero quanto mai difficile, perché la mia educazione, la mia esperienza, il mio linguaggio li ho ricevuti dal mondo moderno, e solo di essi so, posso e voglio servirmi, poiché altrimenti non sarei in alcun modo qualificato a scrivere questo libro.

Giuseppe Sermonti (Roma, 1925 – Roma, 2018) è stato un biologo e saggista italiano. Dal 1950 ha compiuto ricerche di Genetica microbiologica. Ha tenuto la cattedra di Genetica a Palermo e a Perugia e ha presieduto l’Associazione Genetica Italiana. Dal 1980 ha diretto la Rivista di Biologia. Ha pubblicato oltre cento lavori scientifici e prodotto alcuni libri sulla ricerca dei princìpi della scienza nelle fiabe del focolare. Nel 2005 gli è stato assegnato il Premio Speciale della Vice-Presidenza del Consiglio per la Cultura nel Settore della Ricerca Scientifica.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.