Da Zalmoxis a Gengis-Khan: studi comparati sulle religioni e sul folklore della Dacia e dell’Europa centrale – Mircea Eliade (1975). Roma: Ubaldini, 224 p. ; 21 cm.

I Miti e le Leggende, la Religione, gli Eroi, le Tradizioni, i Sortilegi, le “Cacce Rituali”, le Erbe Magiche, i Sacrifici, i Sacerdoti e i Maghi, i Riti di Guarigione e i Poemi Epici Balcanici in uno Studio Approfondito del Folklore dell’Europa centro-orientale.

Non esiste un’opera che presenti l’essenziale della religione dei Geto-Daci e contemporaneamente le più importanti tradizioni mitologiche e creazioni folkloristiche dei romeni. Questo libro di Mircea Eliade colmerà la lacuna.
Servendosi di un’enorme mole di informazioni, l’autore decifra le origini religiose del nome etnico dei Daci e individua il senso iniziatico del culto di Zalmoxis. Studia inoltre il mito cosmogonico romeno e la preistoria del “dualismo balcanico” e centro-asiatico; il mito della fondazione del principato di Moldavia e la “caccia rituale”; la leggenda del Monastero d’Arges e i riti di costruzione; certe credenze popolari in relazione alla magia e all’estasi, la mandragora e la raccolta delle erbe; infine le mitologie che hanno dato la loro forma ai capolavori della poesia epica romena.
Libro profondo, erudito e originale, in cui il lettore ritroverà le molteplici qualità rivelate dalle precedenti opere di Mircea Eliade.

Mircea Eliade (Bucarest, 13 marzo 1907 – Chicago, 22 aprile 1986) è lo storico delle religioni e mitologo tra i più eminenti del Novecento, esperto in particolare di sciamanesimo, yoga e dei rapporti tra magia e alchimia. Le sue opere principali e più famose sono state: Lo sciamanesimo e le tecniche dell’estasi (1951); Lo yoga. Immortalità e libertà (1954); Alchimia asiatica, (1935-1937); Arti del metallo e alchimisti, (1956); Il sacro e il profano, (1956).

Disponibile in VERSIONE CARTACEA e digitale in PDF.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.