I Carmina Gadelica: sortilegi e invocazioni dell’arte druidica – Alexander Carmichael (1999). Aosta: Keltia, 158 p. : ill. ; 21 cm.

Un documento straordinario e unico di Testi in Gaelico con traduzione a fronte, raccolti e trascritti dalla tradizione orale delle Highlands e delle Isole di Scozia: la storia degli Ortha nan Gaidheal, i “Canti dei Gael” della Scozia Celtica. Una raccolta di sortilegi, invocazioni, preghiere ed incanti che ci riporta alle credenze pagane che la giovane religione cristiana cercò di imitare soppiantare e sopprimere ma non riuscì mai a cancellare.

La storia degli Ortha nan Gaidheal, i Canti dei Gael, i cui primi due volumi tradotti dal gaelico videro la luce nel 1889 a Edinburgo, inizia nella notte dei tempi. Fu il documento straordinario e unico di quella cultura che si andò lentamente creando nella Scozia celtica dalla lontana epoca precristiana alla fine della invasione vichinga, e che poi sopravvisse affidata alla memoria e alla recitazione dei bardi prima, dell’intera comunità del popolo delle Isole e delle Highlands poi, fino a che la cultura gaelica non fu lentamente soppiantata dallo sradicamento programmato e dalla colonizzazione della lingua inglese. È una storia straordinaria e affascinante, che già di per sé val la pena di essere raccontata.

Alexander Carmichael (nome completo Alexander Archibald Carmichael, o Alasdair Gilleasbaig MacGilleMhìcheil nel suo nativo gaelico scozzese) (1 dicembre 1832, Taylochan, Isola di Lismore – 6 giugno 1912, Barnton , Edimburgo ) fu un gabelliere scozzese, folclorista, antiquario e scrittore. Tra il 1860 e la sua morte, Carmichael raccolse una grande quantità di folklore, tradizioni locali, osservazioni di storia naturale, dati antiquari e oggetti materiali da persone in tutte le Highlands scozzesi, in particolare nelle Ebridi Esterne meridionali dove visse, lavorò e allevò la sua famiglia tra il 1864 e il 1882. Alexander Carmichael è meglio conosciuto oggi per i Carmina Gadelica, un compendio influente ma controverso della tradizione e della letteratura delle Highland pubblicate in sei volumi tra il 1900 e il 1971.

Disponibile in VERSIONE CARTACEA.

Se sei interessato/a a questo libro e vuoi più informazioni a riguardo, contattaci direttamente qui.